1 casa più offerte

si possono fare per una sola casa più offerte?

1 casa più offerte

Ti sei mai chiesto se sia possibile fare un’offerta su una casa quando ci sono già altre offerte in corso? È legale? È eticamente corretto? Queste sono domande che molti clienti acquirenti e non solo si pongono quando si trovano in situazioni simili.

Ho il vantaggio di poter decidere autonomamente nella mia agenzia immobiliare, ma comprendo anche l’importanza di adattarsi a politiche aziendali diverse dalla mia che contemplano questa strategia di vendita. Nell’articolo di oggi, affronto questo  tema controverso nel mondo immobiliare: le offerte multiple su una casa in vendita. Si tratta di una situazione in cui l’agente immobiliare consente a diversi acquirenti di presentare le proprie offerte, anche quando altre sono già state raccolte prima che una di queste venga ufficialmente accettata dal venditore. Oppure, si opta per un approccio più strutturato, comunicando ai potenziali acquirenti un giorno specifico nel quale sarà concesso a loro di scrivere ai proprietari la loro migliore offerta.

Ma quanto comune è questa pratica? È legale? E quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questo metodo di vendita? Inizierei da un concetto basilare ma imprescindibile per catapultarci immediatamente nella realtà più tangibile di questo argomento. È ovvio che se l’oggetto della vendita è una casa poco allettante e vendibile, allora il tema che stiamo affrontando perde un po’ di rilevanza. Tuttavia, tutto cambia radicalmente quando si presenta l’opportunità d’oro, la casa perfetta per tutti: una casa che non solo vanta caratteristiche altamente ricercate, ma sembra anche avere un prezzo incredibilmente conveniente…per capirci meglio il classico affare! come dovrebbe coordinare la vendita di questo tipo di  immobile un agente immobiliare? Immagina una situazione in cui il flusso di chiamate, email e appuntamenti per visionare quell’affare sia incessante. È qui che nascono le complicazioni: più persone desiderano presentare un’offerta, più ci si trova a dover gestire una serie di appuntamenti sovrapposti. Potrebbe sembrare un falso problema per alcuni acquirenti, ma chi è coinvolto nella situazione sa quanto sia difficile navigare queste acque, soprattutto senza una chiara visione su come procedere e senza una base etica ben definita.

Consideriamo ad esempio due approcci diversi da parte di due agenti immobiliari. Entrambi affrontano la stessa situazione, ma seguono strategie diverse. Il primo agente, avendo stabilito una prassi chiara in anticipo, procede senza incertezze, gestendo gli appuntamenti in modo coerente e senza creare confusione. Il secondo agente, pur mantenendo la sua coerenza, sospende gli appuntamenti per dieci giorni dopo aver ricevuto un’offerta, comunicando ai tutti gli altri clienti interessati la necessità di attendere lo sviluppo della prima offerta raccolta. Il risultato, in entrambi i casi, è sostanzialmente lo stesso: la casa viene venduta ad un acquirente, soddisfacendo sia lui che il venditore, ma lasciando altri potenziali acquirenti delusi e frustrati, o peggio ancora molto arrabbiati.

Certo, ci sono delle differenze tra i due approcci, e pur avendo  entrambi un livello alto di professionalità e di chiarezza in questo genere di situazioni nessuno dei due approcci riesce ad accontentare tutti. In questo genere di situazioni è comprensibile che le emozioni siano alte e che i clienti possano reagire con delusione quando le cose non vanno come sperato. La chiave per un approccio corretto da parte di un agente immobiliare  è rimanere coerente, trasparenti e professionale in ogni fase del processo, anche quando le tensioni sono alte e le aspettative sono forti.

Nel primo esempio, abbiamo preso in considerazione una situazione ottimale in cui l’agente immobiliare adotta un approccio pragmatico e senza remore. L’obiettivo principale è ottenere la migliore offerta possibile per il venditore, indipendentemente dall’identità dell’acquirente. In questo scenario, l’agente non esita a rivelare l’esistenza di altre offerte ai potenziali acquirenti, incoraggiandoli a migliorare le loro proposte. È un approccio che permette al venditore di valutare le opzioni disponibili e di accettare l’offerta più vantaggiosa. Questo metodo potrebbe sembrare spietato, ma ha lo scopo di proteggere gli interessi del venditore, probabilmente a discapito di uno degli acquirenti.

Nel secondo esempio, l’agente immobiliare segue una strategia diversa. Decide di sospendere temporaneamente la raccolta delle offerte per valutare un’unica offerta già ricevuta, al fine di garantire al venditore e all’acquirente una trattativa più accurata. Sebbene questo approccio possa sembrare più prudente, c’è il rischio di perdere altre opportunità di vendita e deludere potenziali acquirenti oltre a probabili offerte migliorative.

Come possiamo vedere, non esiste una soluzione universale in queste situazioni. Entrambi gli approcci comportano rischi e benefici, e la scelta dipende dalle circostanze ma soprattutto dalla metodologia di vendita che l’agente immobiliare deciderà di applicare.

Tuttavia, trovo che sia fondamentale che l’agente immobiliare operi con umanità ed etica professionale, rispettando sia le persone coinvolte che gli interessi commerciali con questo ordine e non viceversa. La reputazione e la fiducia guadagnate da un agente immobiliare nel tempo sono preziose risorse che possono influenzare il successo a lungo termine nel settore immobiliare. Infine, è importante ricordare che i comportamenti discutibili di alcuni agenti immobiliari furbetti sono facilmente riconoscibili, e il rispetto per le persone e per gli affari rimane sempre un principio fondamentale. Se ti stai chiedendo come puoi riconoscere un agente immobiliare furbetto…non preoccuparti istintivamente lo riconoscerai, solitamente prima di arrivare lui , arriva il suo pelo sullo stomaco…

Se sei interessato a rimanere aggiornato sulle ultime notizie e tendenze nel settore immobiliare, ti invito a iscriverti alla mia newsletter. Riceverai regolarmente aggiornamenti, consigli e analisi direttamente nella tua casella di posta elettronica. Inoltre, puoi seguirmi sui social media per connetterti con una community di appassionati di immobili e partecipare a discussioni coinvolgenti. Non perdere l’opportunità di restare al passo con le ultime novità e opportunità nel mondo immobiliare – unisciti a me oggi! Per iscriverti alla newsletter direttamente qui sotto.

Oppure seguimi sui miei profili social.